Home / Estero / Australia lancia la campagna Betiquette
Australia contro il gioco patologico

Australia lancia la campagna Betiquette

Chi soffre di gioco compulsivo o ludopatia non riesce a smettere di scommettere. In Australia è stata lanciata una campagna innovativa chiamata Betiquette che informa i giocatori sui rischi delle scommesse.

Betiquette, la campagna che previene la dipendenza da gioco d’azzardo

Secondo le ultime statistiche la media dei giocatori d’azzardo si è abbassata perché il mondo delle scommesse si è evoluto. L’Australia ha deciso quindi di lanciare una campagna innovativa per informare sui rischi legati alle scommesse. Il nome scelto è molto particolare e ben presto anche da noi potremmo sentire parlare di Betiquette. Dal 7 settembre, nel Nuovo Galles del Sud (NSW) Betiquette e le sue buone pratiche hanno rivoluzionato il gioco d’azzardo anche se gli effetti si vedranno a lungo temine.

Betiquette è rivolta ai giovani tra i 18 e 35 anni e la campagna ha un approccio umoristico. Quando i giovani scommettono vengono incoraggiati ad essere responsabili. Se ci pensate bene vietare a qualcuno di scommettere produce gli effetti contrari, informando i giocatori dei rischi legati al gioco d’azzardo possono diventare più responsabili. L’accesso al credito, la disponibilità online 24h su 24h, il denaro digitale e le promozioni hanno contribuito a far crescere le scommesse nel NSW, soprattutto quelle sportive.

Scommesse online: i giocatori sportivi a rischio gioco d’azzardo

Il 90% dei giocatori sportivi online è di sesso maschile e di giovane età. Il rischio di diventare giocatori d’azzardo patologici è molto più alto che negli adulti. Betiquette invece ‘istruirà’ gli scommettitori con diversi annunci e messaggi particolari come imparare a riconoscere il momento giusto per giocare. Pianificando le scommesse aumentano anche le probabilità di vincita perché non si sente la pressione. Inoltre Betiquette invita i giovani a non scommettere quando sono sotto l’effetto dell’alcool. Tutti i messaggi della campagna di istruzione del gioco d’azzardo verranno veicolati attraverso siti web, radio, social media, smartphone, pubblicità e si troveranno affissi nei luoghi autorizzati. La campagna è stata finanziata dal Fondo per il gioco d’azzardo responsabile che da sempre si impegna per la prevenzione e per minimizzare i danni del gioco compulsivo.

Ludopatia, nessuna soluzione alle scommesse online in Italia

In Australia c’è Betiquette ma in Italia siamo ancora molto indietro. Per contrastare la ludopatia è previsto un taglio delle slot machine e il dimezzamento dei punti vendita pubblici. L’Aams però non ha applicato lo stesso criterio per le scommesse online. Assotabaccai e Assogioco in una nota congiunta sostengono che ci sarà solo una transazione, dalle sale gioco agli smartphone. Il gioco online favorisce l’insorgenza del gioco patologico perché l’offerta complessiva aumenta anche se diminuiscono i luoghi fisici e si aprono le porte del web.

About Pamela

Seguo il mondo del gambling e le leggi che regolamentano i giochi a distanza da 10 anni. Informo i lettori sulle novità, le tecnologie e sui nuovi player del mercato italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *